Dialetti #1: Pierluigi Cappello

pierluigi_cappello 1_.jpg

 

 

Cence di te, cun te
un pas indaûr, un pas indenant
slungjant la man
cu la fuarce del ramaç tal penç dal cîl
cul viaç dai vôi tal mont
a planc a planc si cjatarìn ‘ne gnot,
cjalant di nô ce ch’a nol reste,
intun trimul lusî di lune, di fûr, tal cûr
dentri la lûs.

 

Senza di te, con te un passo indietro, un passo avanti allungando la mano con la forza del ramo dove si raddensa il cielo con il viaggio degli occhi nel mondo a poco a poco ci troveremo una notte, guardando di noi ciò che non resta, dentro un vago splendore di luna, là fuori, nel  cuore dentro la luce.

 

(da I vostri nomi, in Azzurro elementare, poesie 1992 – 2010, Bur 2016, Milano)

 

azzurro elementare.png

 

 

(articolo a cura di Patrizia Sardisco)

 

foto: fonte web

Dialetti #1: Pierluigi Cappello

3 pensieri su “Dialetti #1: Pierluigi Cappello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...